Come acquistare casa in Francia da stranieri 

In Francia non esistono restrizioni per quanto riguarda la vendita di immobili agli stranieri. Tuttavia, l'acquirente straniero dovrà far fronte ad alcune difficoltà, spesso dovute alla temibile accuratezza della burocrazia francese e la grandissima quantità di paperasse (scartoffie). Dovrete aspettarvi un buon numero di verifiche e i vostri documenti, passaporto e certificato di nascita, vi verranno chiesti molto spesso (fare molteplici copie all'inizio del procedimento d'acquisto potrà farvi risparmiare molto tempo e fatica). Agli stranieri che hanno bisogno di un visto per entrare in Francia o di un permesso di soggiorno per restare, verrà chiesto di esibirli.

Сonto bancario

Non è necessario possedere un conto bancario francese, ma può rendere le cose meno complicate, non solo durante l'acquisto ma anche successivamente. I regolari pagamenti delle utenze e delle tasse locali saranno molto più semplici ed economici da effettuare se possedete un conto francese. La maggior parte delle banche vi chiederà un indirizzo francese per aprire il vostro conto, mentre altre hanno delle regole ancora più specifiche (come la richiesta di aprire il vostro conto principale nella stessa banca, una regola che esclude, di fatto, i non residenti), di conseguenza potreste dover provare diverse banche prima di trovare quella giusta. In alternativa, potrete aprire un conto con una società di trasferimento di denaro che possa eseguire trasferimenti in euro verso le banche francesi.

Trasferendo ingenti somme di denaro, potrebbe capitare che la vostra banca richieda della documentazione in nome delle regole antiriciclaggio. Ad esempio, se avete venduto un vostro immobile vi potrebbero richiedere una copia del contratto di vendita, oppure un estratto conto del vostro conto principale che mostri i vostri redditi e i vostri risparmi. Per quanto riguarda i finanziamenti, sia i non residenti in Francia che i non residenti nell'Unione Europea possono ottenere un mutuo francese, anche se i requisiti potrebbero essere più selettivi rispetto a quelli adottati per i residenti. I non residenti avranno anche una minore scelta in termini di banche e prestiti finanziari.

In generale, gli acquirenti non dovranno fare i conti con il fisco francese, fatta eccezione per la taxe d'habitation e la taxe foncierère pagate sulla proprietà ammenochè non ci si trasferisca per sempre in Francia. Tuttavia, gli acquirenti non residenti che possiedono un patrimonio immobiliare in Francia di valore superiore a 1.3 milioni di euro dovranno pagare la tassa patrimoniale (Impôt sur la fortune immobilère).

Scarica la nostra Guida gratuita per le proprietà Francese

Tutto quello che devi sapere su come acquistare un immobile in Francia come straniero.

FAQ

Quando dovrò pagare il deposito e il prezzo totale?
Il deposito viene pagato quando si firma il compromis de vente. Normalmente è pari al 10%, ma può essere inferiore; viene pagato all'agente immobiliare se la sua agenzia possiede un'assicurazione di garanzia finanziaria, altrimenti viene pagato al notaio. Nel caso non possiate pagare la cifra al momento della firma del contratto iniziale, dovrete concordare un altro incontro con l'acquirente. La cifra totale deve essere depositata sul conto del notaio al momento della firma del contratto finale.

State attenti alle norme sulla successione ereditaria

Uno dei fattori più importanti che un acquirente straniero dovrà considerare sarà il particolare insieme di leggi francese in materia di successione immobiliare. (I cittadini europei possono appellarsi alla legge del proprio paese di residenza; mentre chi non proviene dall'unione europea non avrà questo diritto) La legge francese impone che vi siano degli eredi "designati": vale a dire che, ad esempio, non potrete diseredare i vostri figli e pagare tasse di successione differenti a seconda del rapporto dell'erede nei confronti del defunto.

Esistono dei modi per raggirare queste questioni, come creare una società per azioni a responsabilità limitata a cui intestare l'immobile, oppure utilizzare una "tontina" nel contratto d'acquisto, tutti procedimenti facilmente sbrigabili da un notaio.

Fasi per l’acquisto di un immobile usato in Francia

Fasi per l’acquisto di un immobile di nuova costruzione

Una volta trovato un immobile di nuova costruzione il procedimento da seguire sarà il seguente: