Prezzi delle case in Francia

In e out

La ripresa del mercato immobiliare francese, avvenuta negli anni 2016-2017, è stata molto marcata, ma non omogeneamente distribuita su tutto il territorio.

Curiosamente, Parigi non si trova più in cima alla lista per quanto concerne il rialzo dei prezzi, ma comunque non si è allontanata di molto. Al suo posto troviamo le fiorenti città di Bordeaux, Lille, e Lione che stanno sperimentando il più grande rialzo di prezzi degli immobili. Tuttavia, vi è anche una lista di ritardatari, in quanto alcune città non hanno ancora potuto godere dei frutti del mercato in rialzo: così se Tolosa si trova in una buona posizione con un 4% di aumento, Marsiglia (+1,3%) e Nizza (+0,6%) rimangono indietro.
Diverse zone stanno assistendo a una caduta dei prezzi. Limoges e Tour sperimentano un leggero ribasso, ma a Doubs, Perpignano, Clermont-Ferrand e Besançon la caduta dei prezzi si fa più notevole, mentre Le Mans rimane isolata con un calo del 6,7% nei prezzi dell'ultimo anno sino a marzo 2017.

% di aumento dei prezzi nell'ultimo anno sino a marzo 2018:

Fonte: LPI/SeLoger

FAQ

Posso ottenere uno sconto? Pagando in contanti mi verrà offerto uno sconto maggiore?
Nel mercato immobiliare siete liberi di fare un'offerta inferiore al prezzo indicato. Un 10% in meno rispetto al prezzo di partenza non è così insolito. Tuttavia, nei mercati particolarmente dinamici e ad offerta limitata, come quello del centro di Parigi o Bordeaux, potreste rimanere delusi.
In caso di progetti nuovi, potreste ottenere un prezzo speciale se siete tra i primi acquirenti, in quanto i promotori hanno bisogno di vendere un determinato numero di unità prima di avviare le opere di costruzione. Tuttavia, è più probabile che otteniate degli elementi aggiuntivi o delle rifiniture migliori, piuttosto che uno sconto in termini di denaro; potreste anche ottenere un esenzione dal pagamento delle spese notarili. Al contrario, acquistando gli ultimi appartamenti di un progetto, potreste ottenere sconti sino al 10%. A causa della "clause suspensive" e diversamente da quanto accade nel Regno Unito, un acquirente che paga in contanti non offrirà al venditore particolari vantaggi, di conseguenza gli sconti saranno limitati a un 3-5% sul prezzo di partenza.

Scarica la nostra Guida gratuita per le proprietà Francese

Tutto quello che devi sapere su come acquistare un immobile in Francia come straniero.

Rendimento, %:

Fonte: FNAIM

Gli investitori potrebbero essere più interessati al rapporto tra i prezzi di vendita e i livelli dei canoni di locazione. Ad esempio, se a Parigi un appartamento in affitto frutterà al proprietario meno del 4%, esistono alcune città francesi dove i rendimenti degli affitti superano notevolmente il 6%. Gli acquirenti dovranno comunque informarsi: se per esempio Saint-Etienne offre un rendimento lordo del 9%, la ricerca di un nuovo affittuario potrebbe durare ben quattro mesi, contro i 33 giorni di Parigi.

Gli acquirenti in cerca di immobili rurali scopriranno che alcuni dipartimenti sono notevolmente più costosi di altri. Ovviamente, le proprietà rurali che si trovano a una distanza che consenta il pendolarismo verso Parigi avranno un valore relativamente più alto, non solo all'interno della Île-de-France, ma anche nei dipartimenti vicini come Eure ed Eure-et-Loir che offrono dei buoni collegamenti ferroviari.

Stesso discorso vale per le zone vicine a città principali come Tolosa, Bordeaux e Lille. Tuttavia, i prezzi di tutte le aree centrali (Limousin e il Massiccio Centrale) rimangono generalmente bassi, così come quelli di alcune parti della Bretagna.

I canoni di locazione tendono a seguire i prezzi degli immobili. Parigi è sicuramente la città con gli affitti più alti, anche fuori dal centro città, ad esempio un appartamento con tre posti letto in centro città costerà 2.000 € al mese. A Tolosa, lo stesso appartamento costerebbe solo 791€.

Affitto mensile per appartamenti, EUR:

Fonte: Numbeo

Trova la tua casa in Francia