Shock culturale: comunicazione e norme sociali in Portogallo

Andare a vivere in Portogallo dovrebbe essere un piacere. Tuttavia, alcune persone che acquistano casa in questo paese provenendo da culture diverse potrebbero subire uno shock culturale, e si tratta di una cosa valida tanto per Lisbona quanto per le zone rurali.

Probabilmente la prima difficoltà che dovrete affrontare sarà la lingua portoghese. Non si tratta di una lingua comunemente insegnata nelle scuole, per questo solo una piccola percentuale dei nuovi arrivati la conosce, inoltre, nonostante i portoghesi più giovani spesso parlino abbastanza bene l'inglese, molte persone più avanti con l'età, soprattutto nelle zone esterne alla capitale e ai poli turistici principali, lo conoscono ben poco.

Ancora peggio, come ha scoperto una nuova arrivata di nostra conoscenza che parla un ottimo spagnolo - e riusciva a leggere i giornali portoghesi - capire la lingua parlata dalle persone del posto risulta ancora più difficile. "La pronuncia è completamente diversa dalla scrittura" ci ha confessato. Inoltre, i portoghesi potrebbero offendersi non poco se vi rivolgete a loro in spagnolo: un po' come quando si dà dell'inglese ad uno scozzese o quando si parla tedesco con un olandese.

Nonostante ciò, esistono anche dei lati positivi a riguardo: molte città offrono lezioni di portoghese gratuite o a basso costo per qualsiasi livello, da principiante ad avanzato. Potete consultare la biblioteca, il centro culturale o l'ufficio turistico locale per conoscere i corsi disponibili.

Il portoghese è una lingua spesso parlata a volume alto. È semplicemente fatta così: quindi non allarmatevi se sentite delle persone alzare la voce, non per forza stanno discutendo. Inoltre, i portoghesi possono essere particolarmente diretti: non tendono ad utilizzare eufemismi e ogni cosa ha un suo nome preciso.

Ricevete per primi dei consigli sull'acquisto di immobili in Portogallo

Informazioni utili fornite dalle persone del posto, consigli pratici e modi per evitare i tranelli.

L'atteggiamento portoghese

Potreste scoprire che in Portogallo, rispetto al vostro paese di provenienza, si fa più attenzione alla moda. L'abbigliamento da lavoro è relativamente formale, e si tende ad essere orgogliosi di essere ben vestiti. Scoprirete anche che il Portogallo ha un occhio di riguardo per le famiglie. Viene lasciato molto spazio ai bambini e qualsiasi festival o evento in città si trasforma in un'uscita di famiglia. Se vi state spostando in Portogallo con dei bambini piccoli scoprirete che verranno piacevolmente viziati da tutti. Le famiglie si riuniscono ad ogni occasione e le aziende di famiglia sono molto diffuse: includere membri della propria famiglia estesa nella propria attività di lavoro è considerato abbastanza naturale.

Le persone tendono a consumare il loro pasto serale più tardi rispetto ai paesi nord-europei o agli Stati Uniti. Inoltre, in occasioni particolari come festival notturni, vi capiterà di vedere bambini e nonni divertirsi con la famiglia: non esiste un'ora precisa a cui andare a dormire.

Dovrete abituarvi alle strette di mano (per gli uomini) e ai baci sulle guance (per le donne): evitare qualcuno è considerato un gesto maleducato, un po' come non salutare un collega a lavoro. La vita portoghese presenta anche una buona dose di formalità: ci si rivolge ai propri colleghi di lavoro con gli appellativi Senhor e Senhora (signore e signora) e ci si aspetta che salutiate persino quando salite in ascensore con qualcuno così come quando uscite dallo stesso.

Gli uomini si abbracciano spesso tra loro, ma i baci sono consentiti solo in occasione di una vittoria del Portogallo ai mondiali.

Potreste scoprire che in Portogallo, rispetto al vostro paese di provenienza, si fa più attenzione alla moda. L'abbigliamento da lavoro è relativamente formale, e si tende ad essere orgogliosi di essere ben vestiti. Scoprirete anche che il Portogallo ha un occhio di riguardo per le famiglie. Viene lasciato molto spazio ai bambini e qualsiasi festival o evento in città si trasforma in un'uscita di famiglia. Se vi state spostando in Portogallo con dei bambini piccoli scoprirete che verranno piacevolmente viziati da tutti. Le famiglie si riuniscono ad ogni occasione e le aziende di famiglia sono molto diffuse: includere membri della propria famiglia estesa nella propria attività di lavoro è considerato abbastanza naturale.

Tuttavia, anche i portoghesi hanno i loro lati oscuri. La dittatura di Salazar portò molte famiglie a scappare in Francia, spesso a piedi: alcune persone sono semplicemente scomparse, altre sono diventate prigionieri politici. La maggior parte della popolazione non ama parlare di quell'epoca e sicuramente non potete biasimarli. Allo stesso modo, si tende a non menzionare i lati negativi del colonialismo portoghese. Se desiderate parlarne, dovrete farlo a vostro rischio e pericolo.

Stessa cosa vale per il calcio. Risulta più sicuro insultare la religione di qualcuno piuttosto che la sua squadra del cuore. (Nonostante l'80% dei portoghesi sia cattolico, solo il 20% è praticante). Forse l'unica cosa relativa al calcio che potete dire con tranquillità è che l'"Inghilterra fa schifo". Nessuno vi correggerà.

Infine, ci sono altre due cose del Portogallo che dovete conoscere. La prima è che i fumatori sono ancora tanti ed esistono molti bar e ristoranti che permettono di fumare al loro interno: questo potrebbe risultare particolarmente inusuale per molti. La seconda, è che i portoghesi sono dipendenti da un'altra sostanza: il caffè forte. Se vi piace il caffè leggero, magari col latte, o ancora peggio, preferite il tè, non troverete molti luoghi in cui soddisfare i vostri gusti, quindi vi consigliamo di preparavi per un caffè bollente, forte e amaro.