Contratto di vendita in Spagna

Un contratto di vendita privato è un documento legalmente vincolante firmato sia dal compratore che dal venditore per ratificare la vendita della casa. È importante esaminare con cura questo documento prima di firmarlo, assicurandosi che non contenga alcun tipo di clausola proibitiva e che tutte le informazioni inserite siano corrette, ben scritte e veritiere.

Prima di firmare il contratto di vendita, è opportuno verificare che la proprietà sia esente da tasse supplementari: per farlo sarà sufficiente richiedere una semplice nota sulla proprietà agli uffici del catasto spagnolo (Registro de la Propiedad). Si consiglia inoltre di contattare l'Ufficio di Pianificazione Urbanistica (Oficina de Información Urbanística) per assicurarsi che la proprietà non sia inclusa in alcun piano che possa compromettere la sua abitabilità o alterare la sua estensione. Se l'acquirente non si trova in Spagna, entrambe le procedure possono essere eseguite da terzi, per esempio da un amministratore o da un agente immobiliare.

Una volta che il contratto di vendita sarà concluso, l'acquirente dovrà ottenere un atto pubblico per la proprietà: si tratta di un documento pubblico firmato davanti a un notaio che sarà successivamente necessario per registrare la proprietà al catasto (Registro de la Propiedad). I costi per la concessione dell'atto pubblico includono le spese notarili più le spese di registrazione addebitate dal catasto. Per una proprietà del valore di 100.000 euro, gli atti pubblici costeranno circa 500 euro.

Scarica la nostra Guida gratuita per le proprietà Spagnole

Tutto quello che devi sapere su come acquistare un immobile in Spagna come straniero.