Sanità per gli espatriati in Francia

Come accedere al sistema sanitario francese

Volete prima la buona o la cattiva notizia ? La buona notizia è che la Francia può vantare un sistema sanitario eccezionale, con degli standard sanitari che non hanno nulla da invidiare ad altri paesi. La cattiva notizia è che, nonostante non sia costoso, accedere ai suoi servizi può essere molto complicato.

Infatti, l'accesso a questi ultimi dipende da svariati fattori. Ad esempio, dal fatto che siate residenti o meno in Francia e, nel primo caso, se siete dei lavoratori o no; oppure, nel caso non siate residenti in Francia, l'accesso ai servizi sanitari dipenderà dal vostro status di cittadini/residenti nell'unione europea.

Inoltre scoprirete che, a differenza del sistema sanitario inglese ad esempio, quello francese è molto più diversificato. Il vostro medico potrebbe inviarvi all'ospedale, ma allo stesso tempo potrebbe indirizzarvi ad un laboratorio specializzato per effettuare analisi del sangue o biopsie, mentre per un vaccino influenzale dovrete recarvi in farmacia. I risultati di radiografie ed ecografie vi verranno consegnati direttamente, in una busta chiusa, e sarà vostra responsabilità presentarli in occasione delle future visite (uno specialista potrebbe anche inviare i risultati tramite e-mail, ma non accade sempre).

In caso di emergenze verrete trasportati in ospedale dai sapeurs-pompiers (simili ai nostri "pompieri", ma che svolgono svariati servizi) o tramite SAMU (servizi di emergenza), o in alternativa da un'ambulanza privata in caso di visite di routine per pazienti che non possono spostarsi autonomamente.

Scarica la nostra Guida gratuita per le proprietà Francese

Tutto quello che devi sapere su come acquistare un immobile in Francia come straniero.

Vivere in Francia

Nel caso siate residenti in Francia dovrete munirvi di una carte vitale che vi permette di usufruire dei servizi sanitari con un costo coperto per l'80% dallo stato (in alcuni casi anche per il 100%, come per condizioni a lungo termine, dette affections de longue durée). Potrete ottenerla tramite il vostro datore di lavoro oppure, nel caso foste lavoratori autonomi, attraverso appositi enti, a seconda della vostra attività pagherete dei contributi in base al vostro reddito. A questo punto potrete ottenere un'ulteriore copertura assicurativa con una mutuelle per pagare il resto delle vostre spese sanitarie. Ricordate che i rimborsi saranno basati su una lista di prezzi standard, di conseguenza, nel caso i servizi a voi necessari siano particolarmente costosi, potreste finire fuori budget.

Per ottenere la cartes vitales potreste dovervi muovere parecchio. Alcune persone hanno aspettato sino a due anni per ottenerla. Come per qualsiasi cosa riguardi la burocrazia francese, nessuno sa perchè!

Nel caso foste pensionati, le cose saranno leggermente differenti. Se siete inglesi, potete ottenere il modulo S1 (l'accordo dovrebbe continuare anche a seguito della Brexit, anche se non vi è alcuna garanzia in questo senso) e il resto dei cittadini europei avranno simili diritti in materia sanitaria. I cittadini extraeuropei o i lavoratori prepensionanti dovranno pagare l'assicurazione sanitaria di tasca propria.

Trova la tua casa in Francia

Non residenti

Nel caso possediate una casa per le vacanze in Francia, ma non siete residenti, avrete bisogno di una Tessera Europea di Assicurazione Malattia (che potrebbe o meno essere utile per i cittadini inglesi dopo la Brexit), oppure un'assicurazione sanitaria privata completa.

La TEAM vi permette di usufruire delle stesse agevolazioni dei residenti in Francia, quindi pagherete solo l'80% delle spese. Nonostante ciò, potrete comunque munirvi di un'assicurazione di viaggio per coprire il resto delle spese, infatti, un soggiorno da una settimana e mezzo in ospedale potrebbe costarvi intorno ai 1.500 euro.

Una visita dal medico vi costerà solo 25 euro. Ma sommando tutto il resto la cifra va a salire: i medici francesi tendono a prescrivere qualsiasi cosa pensino vi occorra, compresi antidolorifici, una marea di esami, e vitamine, così rischiate di spendere molto più del previsto.

Standard

Una volta ottenuto l'accesso ai servizi sanitari, scoprirete che vengono offerti con una certa ricercatezza. Ad esempio, negli ospedali non troverete reparti aperti: le camere sono doppie o singole (per casi di malattie infettive, oppure se siete disposti a pagare un po' di più).

Per quanto riguarda gli esami, i medici non baderanno a spese finché non saranno certi della loro diagnosi, e nel caso siate affetti da condizioni a lungo termine scoprirete che vi verrà prescritta una lunga lista di esami da effettuare annualmente per tenere sotto controllo l'evoluzione della vostra patologia e identificare eventuali effetti collaterali dati dai medicinali.

Inoltre, il personale infermieristico francese è molto bravo nel controllo del dolore: la sopportazione non è considerata una pratica che tempra il carattere.

Il lato negativo di tutto ciò è che a volte potreste avere la sensazione che il sistema sia più interessato alla vostra condizione che a voi. Ad esempio, le gravidanze in Francia sono molto più clinicamente controllate rispetto a quanto avviene in altri paesi, come l'Inghilterra, di conseguenza partorire in modo non convenzionale potrebbe essere molto difficile (nonostante ciò, alle donne che partoriscono in Francia vengono prescritti degli esercizi pelvici e, quando necessario, degli ausili medici per rimettere in sesto le loro parti intime).

In ogni caso, potrete usufruire di un'assistenza medica di ottima qualità, ed avrete anche il diritto di effettuare una scelta informata per quanto riguarda i trattamenti e gli specialisti da consultare.